Super Mario in Rima

Non ho mai giocato ai videogiochi di Super Mario, ma ricordo molto bene la musichetta perché mio fratello invece ci giocava sempre con il Game Boy. Ricordo di avere visto tanti anni fa il film tratto dal videogioco, con Bob Hoskins nei panni di Mario e John Leguizamo in quelli del fratello Luigi, che oggi si trova su Amazon Prime: simpatico ma non proprio un capolavoro, tanto che è già stato annunciato un nuovo film d’animazione per il prossimo anno.

Oggi i miei bimbi, complice la pubblicità capillare dei nuovi videogiochi e di tutto il merchandising, ma soprattutto il ritrovamento di quei reperti archeologici che sono i vecchi Game Boy dello zio, si sono appassionati alle avventure dell’idraulico baffuto più famoso del mondo.

Per partecipare in qualche modo a questa loro nuova passione ho ideato alcune rime.

Visto che ultimamente, tra impegni vari e aria di vacanze, sto pubblicando molto meno assiduamente, ne approfitto per un piccolo post video-ludico-poetico.

Caro, carissimo diario,

oggi ti parlo di Super Mario.

Un videogioco messo in rima?

Ma perché nessuno ci ha pensato prima??

Sembra un semplice idraulico, lo so,

di quelli che trovi su ProntoPro

ma in realtà è un eroe straordinario:

è mitico il nostro Super Mario!

È innamorato della Principessa Pesca

e i nemici la usano sempre come esca

così Mario con mille saltelli

dovrà superare tutti i livelli.

Corre, salta, sale sui cubi:

sempre meglio che aggiustare valvole e tubi!

Ma il nostro eroe non è da solo!

dei suoi alleati parliamo al volo:

col fratello Luigi parte all’avventura,

si sa, con la famiglia non si ha mai paura!

Luigi veste di verde, Mario di rosso,

saltano e corrono a più non posso

e alla fine coi loro baffoni

sconfiggono tutti i cattivoni;

poi c’è Yoshi, il Draghetto,

tenero e verde, alleato perfetto.

Mario prende monete e frutti

e i nemici li sconfigge tutti:

ogni giorno infatti si allena

per saltare ai nemici sulla schiena.

Sonic è il più veloce, Pac-Man il più goloso,

ma Super Mario è strepitoso!

Se hai un tubo che perde, la cucina allagata

o ti hanno rapito la fidanzata

chiama subito Super Mario 

(ore pasti) eroe leggendario!

Project Power (recensione rap)

“Non si può fare la rivoluzione

Con una recensione!

Tu vuoi battere il sistema

Coi bomboloni alla crema,

Tu che sei nata nella glassa

Finirai per prima nella cassa,

Ti piace tanto giudicare

Ma stai solo a guardare

Distribuisci muffin come caramelle

Pellicole brutte e pellicole belle

Ma non sei abbastanza ribelle

Vuoi fare la guerra

Ma non hai le mani sporche di terra

E una Madame che rappa

Si dà sui piedi la zappa!”

Così mi hanno detto

Che non posso rappare

Ma anche se sono una Madame

Io ci voglio provare

Devo farvi capire

Non mi potete zittire!

Se vi piacciono le cose belle

E ci tenete alla pelle

Allora no, non lo dovete vedere

Quel film chiamato “Il Progetto del Potere”.

Intanto una cosa io mi sono chiesta:

“Ben due registi per una boiata come questa??”

Ma la risposta l’ho trovata

Ed è una gran trovata:

Se uno dei due sbadiglia l’altro mette su il caffè

E se uno si addormenta l’altro dice “Tocca a me”.

Loro non vogliono che ve lo dica

Ma io non ci sto

Faccio questa fatica

E un gran consiglio vi dò:

Se avete Netflix

Meglio vedere le Winx.

Ma se ci tenete allora andiamo a New Orleans

Dove c’è una ragazzina sveglia

Di andare a scuola non ha voglia

La madre malata da curare

Ma non si fanno soldi a rappare

deve comprare la zuppa

ma è un generale senza truppa

Per uscire dal ghetto

Non si compra il biglietto

Spaccia la pillola gialla

Per restare a galla

Senza un po’ di zucchero per mandarla giù

Ma la polizia non ci sta più

C’è qualche cattivone che crea scompiglio

All’ottavo miglio.

Joseph Gordon-Levitt

(Ma levitt proprio!)

Fa il poliziotto buono

Che per darsi un tono

Ogni tanto una pastiglia se la prende

Per avere i superpoteri

Per cinque minuti interi

Ma nel ghetto la giustizia

Finisce dove inizia

Il capo ha le mani legate 

“Riga dritto e basta cavolate!”.

Poliziotto buono 

E papà ancora più buono:

Jamie Foxx ha perso la figlia

La cerca dappertutto

Ma gli sbirri hanno gli occhi col prosciutto

Anche se il cattivo vero è bianco con pizzetto

Jamie lo mettono in prigione diretto.

“Volpe” sarà ma stavolta l’anima non ci ha messo

ma anche lui ha casa e mutuo connesso

ecco perché combatterà ancora l’Uomo Ragno:

sapete quanto costan le piastrelle del bagno?

Ma la ragazzina li mette tutti in riga

“Tutti e tre insieme risolviamo questa sfiga!”

Non dico il finale

Lo spoiler non vale

Dico solo che per nuocere viene questo male

Se voglio i superpoteri

Dovete darmi quelli veri

Mica gente che si impasticca

E poi salta per aria

O prende fuoco

Eh no!

Non mi piace questo gioco!

Per i superpoteri ci vuole un fisico bestiale

E una bella faccia non sarebbe male

In questo film son tutti bravi e buoni

Ma nessuno ha un addominale!

Lasciate stare questo film

Non c’è niente di buono

Fate come me:

Aspettate “Amore & Tuono”.

Mic Drop